Dieci anni dopo, la Siria è quasi distrutta. Di chi è la colpa? (+ foto)

 
dopo la guerra bimba siriana  Per introdurre l'articolo di M. K. BHADRAKUMAR, riportiamo la schietta testimonianza che il giovane amico Hsien, studente aleppino che frequenta l'università a Damasco, ci ha inviato  chiedendoci di far conoscere ai lettori italiani la quotidiana realtà vissuta da lui e dai suoi compagni.Damasco, Aleppo e tutte le città siriane hanno da cinque al massimo dieci ore di elettricità...Le persone qui passano le ore aspettando che le loro auto arrivino alla stazione di servizio, e quando ci arrivano la benzina può essere finita e aspettano fino al giorno dopo. Questo ha un effetto sugli autobus pubblici.. il che significa che si può aspettare per un'ora per trovare un microbus o un autobus in cui decine di persone viaggiano insieme ed altri che rimangono sulla strada tornando a piedi a casa a causa del tempo di attesa...



segue